Sito di divulgazione Astronomica

Astronews

30 Agosto 2018 ore 0:00

Io e Ganimede a Capudanne de sos poetas

Lo spettacolo prodotto da INAF-OAC rappresentato a Seneghe in occasione dell'evento Capudanne de sos poetas
Programma XIV Edizione






A Capudanne de sos poetas si parla di scienza, e di astronomia in particolare. La scienza di Ignazio Porceddu, l'arte narrativa di Elio Turno Arthemalle, la suggestione della voce di Rossella Faa, accompagnati dalla magistrale chitarra di Giacomo Deiana, si incontrano stasera a Seneghe per un appuntamento imperdibile.
"Io e Ganimede", uno spettacolo che unisce il potere evocativo dell'astronomia e la magia del teatro, un'ora di pura emozione.
In scena oggi, 30 agosto 2018, alle 21 a Casa Addis.

Lo spettacolo.
Succede tutto la notte del 10 agosto, nell’immaginario collettivo “quella delle stelle cadenti”. Una non meglio identificata Associazione che si occupa di gestire eventi, organizza una serata di osservazione, una delle tante che il periodo ci propina: si sentirà musica dal vivo, si faranno degustazioni di vini e birre, sarà disponibile un buffet, qualche animatore intratterrà il pubblico.Il sito è in montagna, una sorta di piccolo complesso dotato di sale, servizi, e di una serie di piccoli bungalow. Attorno il nulla: il centro abitato vicino è decisamente lontano. Per questo, chi lo desidera, può scegliere di non tornare a casa la stessa notte e pernottare.

La società che ha affittato i locali non sembra però in grado digarantire un’organizzazione impeccabile. Infatti, intorno alla mezzanotte, un black-out manda a monte tutto. Non è più possibile gestire la ristorazione, non funziona il bar, i bagni sono inutilizzabili, è impossibile usare le camere. I clienti protestano, chiedono indietro i soldi. La direzione, a malincuore, rende le quote, licenzia ilpersonale, e la festa sfuma. Tutti a casa.
Proprio tutti? In effetti qualche essere umano c’è ancora. Quattro, per l’esattezza. Bizzarri, curiosi, scontrosi, sognanti: insomma una selezione di profili psicologici interessanti. Durante lo spettacolo impareremo a conoscerli, e attraverso loro avremo a che fare con alcune meraviglie astronomiche “della porta accanto”.